Premio per il miglior libro tradotto 2016

 Categoria: Traduzione letteraria

È iniziato tutto nel 2008, anno in cui si è tenuto il primo concorso Il miglior libro tradotto. L’Università di Rochester cura un giornale sulla traduzione letteraria, l’Open Letter Books, che a sua volta cura una rivista letteraria online, la Three Percent. Nel 2008 quest’ultima ha assegnato il primo riconoscimento per il miglior libro tradotto, tra una selezione di romanzi e raccolte di poesie tradotti in inglese. Questo premio letterario non rappresenta solamente un riconoscimento per la qualità della traduzione in inglese, ma prende anche in considerazione l’opera originale scritta nella lingua di partenza, oltre ai contributi della casa editrice, dell’editor, e all’impegno del traduttore.

Inizialmente la vincita non prevedeva un premio in denaro, ma al terzo anno Amazon, il più grande editore e distributore di libri a livello mondiale, ha annunciato la decisione di assegnare un premio di 5.000 dollari sia all’autore che al relativo traduttore in entrambe le categorie, come parte del programma Amazon Literary Partnership. Se da un lato i premi in denaro rappresentano sicuramente un gradito incentivo, la vincita del concorso è diventata un traguardo ambito, tanto da conferire a chi vi partecipa fama di leader nel campo della traduzione letteraria. Ad oggi, da quando è stato istituito il concorso, sono stati assegnati 100.000 dollari in premi. Solo un partecipante ha vinto per ben due volte un premio in ciascuna categoria; si tratta di László Krasznahorkai, premiato per SeioboThere Below e Satantango. Tuttavia Phoneme Media è stata la prima rivista letteraria a vincere nella categoria “poesia” per due anni consecutivi, nel 2015 e nel 2016.

Seconda parte di questo articolo >

Fonte: Articolo pubblicato il 28 settembre 2016 sul sito One Hour Translation

Traduzione a cura di:
Giada Fattoretto
Traduttrice
Padova