La responsabilità del traduttore

 Categoria: Traduzione letteraria

Fino a quando un traduttore non si trova di fronte alla traduzione di una poesia non coglie appieno la singolarità di questo genere letterario. Cos’ha la poesia che la differenzia dagli altri generi? Il verso? Non sempre, esiste anche la poesia in prosa. Il ritmo? Anche la prosa ha ritmo. La rima? Sicuramente sì, pero c’è da dire che al giorno d’oggi quasi tutti i poeti prescindono da essa.

Vale la pena raccontare un piccolo aneddoto per cercare di trovare la risposta alla nostra domanda iniziale.
Un nostro illustre collega spagnolo si trovò un giorno a interloquire con un poeta nordamericano di cui egli era il traduttore ufficiale in castigliano.
Lo stile del poeta era piuttosto ermetico e gli incontri fra i due molto sporadici cosicché il nostro collega approfittò per prepararsi una ricca serie di domande piuttosto intricate circa l’interpretazione di alcuni versi. Gentile e disponibile, il poeta non esitò a rispondere agli spinosi interrogativi posti dal nostro collega e non gli tremò la voce quando dovette ammettere che alcuni di quei dubbi li condivideva lui stesso. “Lì metti quello che ti pare”, gli disse.
Con questa risposta data al nostro collega il poeta indirettamente ha risposto anche a noi. Adesso sappiamo che cos’è la poesia: è l’unico genere letterario che si può leggere senza capirci niente poiché anche i poeti stessi non capiscono quello che scrivono!

Tutto ciò, che ai poco accorti potrebbe sembrare un’aberrazione, in realtà non lo è. La sincera reazione di questo poeta non fa che confermare quello che già sappiamo tutti, ossia che il discorso logico è assente da gran parte della poesia contemporanea, e che molti versi, compresi quelli che crediamo di capire, possiedono una tale varietà di significati e implicazioni che sfuggono addirittura alla comprensione dei loro stessi autori. Pertanto, dinanzi alla deliberata ambiguità del linguaggio poetico, in certi casi il traduttore di poesia non ha altra soluzione se non quella di “mettere ciò che gli pare”. Ed è qui che la sua opera di interpretazione del testo assume un’importanza cruciale. Grande responsabilità quella del traduttore!