L’invisibilità dei traduttori (2)

 Categoria: Traduttori freelance

< Prima parte di questo articolo

Cresci!
Non finire mai di imparare! La nostra professione è in rapida evoluzione, le lingue si evolvono ogni giorno. Dobbiamo evolverci! Rinnova le tue fonti, segui un corso di formazione a distanza, leggi, anche se è qualcosa che ti non interessa, non si sa mai se dovrai tradurre qualcosa su questo argomento. Tutto è per il nostro bene!

Non avere paura
Non avere paura di buttarti in un progetto nuovo o diverso. Ogni volta che cominci un nuovo progetto, tema, libro, stile, ricorda che in un primo momento sarà difficile, ma non preoccuparti, alla fine tutto passa e finirai con sentirti a tuo agio anche il lavoro ti sembrerà difficile.

Convivi con la lingua
Devi convivere con le tue lingue e utilizzarle tutte le volte che puoi: leggi, guarda la TV, scrivi, ascolta, parla. Puoi anche inventare giochi praticando accenti diversi, o giocare ai sinonimi, o a “come si traduce questo”, ecc. Dovresti inoltre usare o leggere non solo nella lingua di tutti i giorni o i best-seller, ma anche la letteratura classica e un linguaggio più altolocato; ciò contribuirà a espandere e mantenere il tuo vocabolario, la comprensione, la memoria, ecc.

Altri traduttori
Ascolta e leggi altri traduttori, imparerai sempre qualcosa di nuovo dai tuoi colleghi. Leggi traduzioni di lingua che conosci e di quelle che non conosci. Leggi articoli di traduttori di fama o opere legate alla nostra professione, ti aiuterà a crescere e ad aprire nuovi orizzonti.

Dov’è la mia musa?
Accade a tutti che, improvvisamente, la tua motivazione, la tua ispirazione, la tua musa svanisce. Ma se ci fermiamo ad aspettarla probabilmente non arriverà mai. È meglio sedersi davanti al computer, aprire la traduzione e far si che la musa ritorni. Iniziare con delle bozze, a mettere e togliere parole, aprire una pagina sull’argomento, navigare in rete, e vedrai come, alla fine,l’ispirazione ritornerà; se non funziona, forse hai bisogno di una pausa.

Limiti
Traccia tuoi limiti! È meglio decidere in anticipo su quali argomenti o testi preferisci lavorare. Devi tracciare tuoi principi professionali, sia quando ti appresti a tradurre un testo, sia sulle tue tempistiche, le tue tariffe, ecc. Quando avrai deciso tutto, vedrai che sarà più facile prendere altre decisioni.

Fonte: Articolo scritto da Cristina Aroutiounova e pubblicato il 24 febbraio 2011 sul suo blog “El placer de traducir”

Traduzione a cura di:
Sara Castelletti
Traduttrice letteraria
Novara