Quante parole si possono tradurre al giorno?

 Categoria: Tecniche di traduzione

Cercando informazioni sulla velocità di traduzione di altri colleghi, mi sono imbattuta in un forum in cui alcuni colleghi sostenevano di essere in grado di tradurre anche 1000 parole all’ora finite (cioè pronte per la consegna al cliente) e mantenere un ritmo costante per 10 ore arrivando a produrre anche 10.000 parole al giorno. C’era qualcuno che si vantava di aver tradotto persino 12.000 parole finite in un giorno.
Ovviamente facevano presente che si trattava di casi del tutto eccezionali, motivati dall’urgenza richiesta dai clienti e che, per affrontare moli di lavoro di questo tipo, avevano staccato i telefoni fissi e mobili, si erano chiusi in una stanza e avevano mangiato davanti al computer pietanze fredde o precotte senza concedersi intervallo alcuno se non per i bisogni fisiologici che comunque avevano espletato portandosi il computer in bagno.

Per i non addetti ai lavori, ipotizzando che 250 parole in inglese corrispondano a una cartella, 12.000 parole equivalgono a circa 48 cartelle. Trattandosi di parole finite, questo significa aver letto, compreso, tradotto e scritto quasi 17 parole al minuto, per 720 volte nello stesso giorno.
Per me è attualmente impossibile raggiungere certi standard. Una volta sono riuscita a tradurre più di 5000 parole in un giorno ma ho lavorato quasi 20 ore di fila senza chiudere occhio e il giorno dopo ero talmente a pezzi che non sono riuscita a fare praticamente niente.
Mi sono rincuorata spulciando siti nei quali compaiono cifre medie nell’ordine di 3000/3500 parole al giorno (io sono sulle 2500) e leggendo le affermazioni di alcuni colleghi che sostengono di aver aumentato la loro produttività dopo circa 10 anni, sia per l’esperienza e la competenza acquisite, sia per la maggior velocità di battitura o dettatura con programmi specifici.

Autore dell’articolo:
Mara Valsecchi
Traduttrice fr>it
Aosta