La creatività nella traduzione (2)

 Categoria: Tecniche di traduzione

< Prima parte di questo articolo

Domande:
1. Come può essere definitiva la creatività nella traduzione?
2. Come sono i traduttori creativi quando traducono testi di tipo giornalistico?

Al fine di eseguire analisi precise dei testi tradotti, i concetti coinvolti devono essere definiti chiaramente. Pertanto, la parte introduttiva di questo studio elaborerà la nozione di traduzione e concetti importanti che saranno impiegati nelle parti successive.

3. Creatività nella traduzione

4. Analisi della creatività nella traduzione di testi giornalistici
Per poter rispondere alla domanda “come può essere definita la creatività nella traduzione”, questo studio suggerirà un modello di creatività nella traduzione, basato sulla tassonomia delle microstrategie di Anne Schjoldager di cui sopra, la teoria di Loffredo e Perteghella sulla creatività e la mia personale caratterizzazione della creatività.

Secondo Loffredo e Perteghella (2006: 9) “la creatività è ancora considerata come un processo spontaneo facilmente associato ad un individuo speciale e ad una sorta di libertà, che è sostenuta da una concezione individualistica della paternità…In base a questa concezione, l’autore esprime liberamente i suoi pensieri e le sue emozioni nella scrittura.” Questo studio, tuttavia, avrà una definizione un po’ più ristretta di creatività. Le dodici microstrategie sopracitate poste da Anne Schjoldager possono essere divise in strategie più o meno creative. La caratteristica per alcune di esse è che non alterano, aggiungono o tolgono alcun significato linguistico o semantico quando applicate al testo di destinazione (Target Text).

Questo vale per il trasferimento diretto, il calco, la traduzione diretta e la traduzione obliqua che traducono tutti vicini o molto vicini al testo di origine (Source Text)(Schjoldager 2008: 93-99). Quindi, non le considero microstrategie creative, e i testi tradotti usando esclusivamente questi non possono essere considerati traduzioni creative.

Al contrario, le rimanenti otto strategie fanno in qualche modo aumentare il livello di creatività quando applicate nella traduzione. Sebbene il significato semantico sia in qualche modo reso, ci sono dei cambiamenti linguistici quando si impiegano queste strategie. Tra queste otto strategie creative, il livello di creatività varia a sua volta. Il modello di creatività classifica le strategie di esplicitazione, condensazione e cancellazione come leggermente creative in quanto implicano semplicemente l’elaborazione di un significato esistente, l’accorciamento del testo e l’assunzione di significato. Le cinque strategie principali, tuttavia, stanno riscrivendo la semantica del testo di origine o stanno aggiungendo un significato che non può essere direttamente dedotto dal testo di destinazione. Pertanto, li considero leggermente più creativi.

Terza parte di questo articolo >

Fonte: Articolo scritto da Elham Rajab Dorri pubblicato nel luglio 2018 su Translation Journal

Traduzione a cura di:
Arianna Picchio
Traduttrice freelance EN-FR>IT
Allerona Scalo (TR)