Nora Gal’. La parola viva e morta

 Categoria: Storia della traduzione

Sembra che alla fine sia riuscito ad emanciparmi dalla traduzione letterale e ad iniziare a trasmettere l’anima nelle traduzioni, invece che le lettere del testo, indipendentemente dal fatto che i testi siano pubblicistici o burocratici. In questo mi ha aiutato il libro di Nora Gal’ (Eleonora Jakovlevna Gal’perina) «La parola viva e morta».
È incredibile, ma in cinque anni di studio alla facoltà per traduttori non mi è capitato di sentir parlare di questo libro piuttosto vecchio (la prima edizione è del 1972), nonostante abbia sfogliato i più famosi libri di divulgazione scientifica sulla traduzione durante la stesura delle tesine di esame.
Tra questi «Vysokoe Iskusstvo» di Kornej Čukovskij (dove in particolare si trova la descrizione delle traduzioni dei racconti dell’autore in inglese), «Iskusstvo perevoda» del ceco Jiri Levy e «Neperevodimoe v perevode» una collaborazione russobulgara di Sergej Vlahov e Sider Florin.

Il nome di Nora Gal’ (famosa in primis come traduttrice de “Il piccolo principe”) invece lo sentii dopo aver già finito l’università, ma del suo libro «La parola viva e morta» sono venuto a conoscenza da poco, tramite un link ad un’intervista sulla traduzione artistica, pubblicata sulla pagina di notizie linguistiche di vKontakte «Lingvovesti», ancora decisamente nuova ma già molto ricca di informazioni.
Nonostante la serietà dei problemi legati alla traduzione che si sfiorano, come l’evitare inutili burocratismi e storpiature lessicosintattiche nella traduzione, il libro non fa semplicemente sorridere, ma ridere fino alle lacrime. Si ride degli esempi, meravigliosamente scelti, di traduzioni mal riuscite, come «Proibì l’entrata» (in realtà — «Ostruì l’entrata con il corpo», anche se l’originale è she blocked the entrance). Non ridevo così per un libro probabilmente dal momento della lettura tardiva di «Memorie di un viaggiatore spaziale» di Stanislaw Lem, circa un anno fa. Nell’articolo di domani citerò qualche passo del libro in questione (ndr).

Fonte: Articolo originale pubblicato a questo url

Traduzione a cura di:
Paolo Antoniotti
Dottore in Lingue e culture straniere moderne
Dottore in Scienze geologiche
Freelance translator RU-EN > IT