Diversi tipi di traduzione

 Categoria: Storia della traduzione

Roman Jakobson, nel testo On Linguistic Aspects of Translation, distingue tre tipi di traduzione:

Intralingual Translation: interpretazione dei segni verbali per mezzo di altri segni della stessa lingua;
Interlingual Translation: interpretazione dei segni verbali per mezzo di un’altra lingua;
Intersemiotic Translation: interpretazione dei segni verbali per mezzo di sistemi non verbali.

Lo studioso affronta poi il tema centrale: nonostante i messaggi possano fornire adeguate interpretazioni di unità codificate, non si può in definitiva ottenere mai completa equivalenza nella traduzione. Chiara appare quindi la posizione del grande linguista, che, pur riconoscendo una notevole importanza al lavoro dei traduttori, non vede possibile il totale trasferimento del messaggio dal “Source Text” al “Target Text”.

Posizione nettamente differente è quella di Levy, secondo cui ogni omissione o anche semplice contrazione delle espressioni difficoltose nell’atto traduttivo è da considerarsi immorale. Il traduttore ha la responsabilità di trovare una soluzione ai problemi più spinosi, e deve cercare di rendere stesso significato, stile e forma del testo di partenza.

Apparentemente contraddittoria è la teoria di Octavio Paz, che esprime così la propria visione: “Ogni testo è unico e, allo stesso tempo, traduzione di un altro testo. Ciononostante tutti i testi sono originali perché ogni traduzione è distinta”.

Potrei andare avanti per molte pagine facendo cenno agli innumerevoli studiosi che, a torto o ragione, hanno dato il proprio contributo circa il mondo tanto appassionante quanto scomodo della traduzione. Uso l’aggettivo appassionante perché è esattamente ciò che ho sempre voluto fare, sin da quando, sedicenne, lessi per la prima volta Oliver Twist di Charles Dickens. In quell’occasione capì quanto necessaria fosse una giusta trasposizione del testo nella nostra lingua, e quanto inaccettabile fosse la perdita di un singolo e apparentemente insignificante suono del testo originale. Da lì iniziai a leggere senza sosta testi in lingua sia inglese che spagnola, con la presuntuosa ma allo stesso tempo modesta voglia di farne una traduzione valida.

La seconda e ultima parte dell’articolo sarà pubblicata domani.

Autore dell’articolo:
Trunfio Ramona
Traduttrice EN>IT
Gioia Tauro (RC)