Il valore e la molteplicità nella traduzione (2)

 Categoria: Servizi di traduzione

< Prima parte di questo articolo

Un ambito interessante è sicuramente la traduzione per l’infanzia, da non considerare soltanto come traduzione letteraria poiché bisogna anche cogliere il destinatario: un testo per l’infanzia o un cartone animato vengono indirizzati soprattutto a un pubblico di bambini.

Il film di animazione, in maniera specifica, è caratterizzato da un mondo fantastico ricco di personaggi immaginari e fittizi, di conseguenza bisogna dare vita a oggetti inanimati che solitamente nel mondo reale non si esprimono. Questo genere di pellicola è dunque un grande mezzo di comunicazione che permette di intrattenere il pubblico con grande divertimento e interesse. Attraverso la spiegazione e la presentazione di argomenti semplici, il cinema di animazione cerca di rendere comprensibile tematiche importanti e complesse.
Il fine di un cartone animato è dunque ludico e divertente, anche se spesso viene inserita una morale significativa all’interno della trama seppure trattata in maniera semplice e comprensibile.

Durante il lavoro di traduzione è necessario considerare l’etica all’interno della storia narrata: ciò che viene considerato come il bene in una determinata civiltà può essere visto come l’opposto in un’altra civiltà.

Risulta quindi efficace riadattare la storia e la trama con la sua morale per poter rendere il prodotto finale appropriato a una traduzione per l’infanzia con l’aiuto di numerosi espedienti e con lo scopo di suscitare maggiore approvazione da parte dello spettatore.
È necessaria grande creatività ed enorme libertà per poter tradurre le battute filmiche soprattutto quando si hanno situazioni umoristiche: l’inventiva è l’unica risorsa disponibile per superare gli ostacoli traduttivi. Nonostante ciò, in un film di animazione non è sempre possibile tradurre in modo libero, in quanto si è condizionati dalla presenza di un pubblico di minorenni e di ragazzini a cui bisogna dare degli esempi e degli insegnamenti.

Il traduttore deve entrare nell’ottica del film di animazione poiché deve proiettarsi verso un mondo fantastico e in questo modo presentare un’opera inventiva e fantasiosa. Nella traduzione di testi per cartoni animati e per l’infanzia la tecnica migliore, ossia l’adattamento, diviene una strategia di ri-creazione, non intesa solamente come una produzione ma anche come un momento di svago.

Autrice dell’articolo:
Elisabetta Lo Guasto
Laurea magistrale in Traduzione e mediazione culturale – Università di Udine
Master in Traduzione editoriale – Università di Murcia (Spagna)