Il settore della moda per il traduttore (2)

 Categoria: Servizi di traduzione

< Prima parte di questo articolo

Nonostante la moda sia un argomento tanto attuale, come anche quello del make-up, la formazione al riguardo per il traduttore è davvero molto poca. Eppure c’è chi definisce di “nicchia” questo settore, a mio avviso una definizione non corretta. Il pubblico femminile è quello che legge di più, quello che compra più libri, e diciamolo, anche quello più interessato alla moda e al make-up, grandi risorse che potrebbero portare più lavoro anche a noi traduttori, proprio perché ultimamente sono i settori più quotati e dove c’è più mercato in assoluto.

Al momento rimane sempre Roland Barthes, unico linguista ad aver affrontato, negli anni ’70, il discorso della moda e del vestito nel suo libro “Il sistema della moda”. Ho pensato quindi, di fare pratica da sola, e cercare gli articoli che mi piacevano di più per poi tradurli e pubblicarli sul mio blog, facendo poi anche un commento tecnico e spiegando le varie scelte traduttive. In questo modo avrei ottenuto vari feedback e, dai più gentili, consigli utili per rendere meglio alcune espressioni o termini. Quest’idea sembra esser piaciuta, e nonostante le critiche seppur poche, siano state abbastanza taglienti, ho ricevuto varie richieste di blog, magazine on line, e risorse varie on line dai quali attingere e/o fare pratica tramite la traduzione degli articoli e dei post presenti in essi.

Dato che i temi di maggior interesse e nei quali vorrei lavorare sono “traduzione moda” e “make-up”, ho creato insieme ad altre esperte del settore un seminario sotto forma di videoclip gratuito e visibile da tutti. Durante le mie ricerche ho stilato anche una lista con le varie risorse on line, da dizionari della moda a blog sui neologismi, con l’intento di creare un corpus riguardo la traduzione del settore dal quale attingere gratuitamente, anche perché il testo che ho deciso di dare alle partecipanti è risultato abbastanza difficile da tradurre, nonostante a prima vista potesse sembrare un testo “leggero” e con un grado di difficoltà quasi banale. Cosa confermata dalle stesse soprattutto per il fatto della poca informazione al riguardo, sottolineata quindi anche dai vari utenti. Ecco una lista di risorse e glossari on line molto validi e facilmente reperibili:

Glossari
https://www.academia.edu/8577468/L_italiano_della_moda_tra_tecnicismo_e_pubblicit%C3%A0

http://www.lexicool.com/dizionario-online.asp?FSP=C30&FKW=abbigliamento

http://fashion.logosdictionary.org/fashion/fashion_dict.home

Blog
http://reginacremisi.blogspot.it/

http://sewingmagics.blogspot.it/2011/10/dizionario-sartoriale-inglese-italiano.html

Letture
http://www.ocula.it/college/txt/graziani/CAP_1.htm
“Il sistema della moda” Roland Barthes.

Autrice dell’articolo:
Carmelinda Potenza
traduttrice freelance e insegnante
Picerno (PZ)