L’importanza della comunicazione

 Categoria: Problematiche della traduzione

Mesi fa, negli articoli del 16, 17 e 18 novembre, abbiamo trattato il tema dell’importanza della comunicazione fra agenzia di traduzione e cliente. Si tratta di un aspetto davvero fondamentale nel nostro settore.
Per ottenere il miglior risultato possibile è necessaria una buona comunicazione non solo da parte del traduttore, ma anche e soprattutto da parte del cliente.
Nel caso vi sia una grande mole di materiale da tradurre molto tecnico e complesso, il risultato non dipende solo dalla competenza e dall’esperienza del traduttore ma anche dall’apporto che il cliente, o chi per lui, può dare al progetto.
A volte succede che l’azienda che richiede una traduzione (e magari la paga in anticipo) dia il lavoro già per eseguito senza tenere in considerazione le difficoltà che possono sorgere. Purtroppo non sempre fila tutto liscio. Per quanto bravi possano essere i traduttori incaricati di tradurre i documenti, questi a volte sono talmente ingarbugliati che nemmeno i loro proprietari li capiscono fino in fondo. Ciononostante vengono consegnati e dati per tradotti, senza alcun tipo di spiegazione o chiarimento di sorta, come se non fosse interesse stesso del cliente ottenere un buon risultato.

Quando si lavora con documenti contenenti espressioni, abbreviazioni, sigle, nomenclature particolari usate nell’azienda del cliente, è di fondamentale importanza che all’agenzia di traduzioni venga fornito un glossario che permetta al traduttore o all’equipe di traduttori di mantenere la coerenza terminologica in tutte le parti del documento. Se il cliente non dispone di un glossario è quantomeno auspicabile che fornisca spiegazioni, chiarimenti e quant’altro prima di dare inizio ai lavori di traduzione. In tal modo l’agenzia risparmia noiosi grattacapi ed è in grado di consegnare il prodotto finito in tempi più ristretti.
Dopo la pianificazione iniziale è inoltre importante che il cliente stesso o una persona di sua fiducia a conoscenza della tematica oggetto di traduzione venga messa a disposizione dell’agenzia come referente in grado di rispondere con celerità e concretezza alle eventuali richieste di chiarimento del traduttore che sta eseguendo il lavoro.
Questo canale di comunicazione, purtroppo a volte non è efficiente e costringe il project manager che sta coadiuvando il traduttore ad effettuare varie telefonate in cerca di qualche responsabile che possa chiarire certi dubbi. Anche in questa fase del progetto appare evidente come la mancanza di comunicazione da parte del cliente o comunque una cattiva comunicazione, possa pregiudicare l’esito finale del progetto stesso.