Le variabili della traduzione (3)

 Categoria: Problematiche della traduzione

Il secondo brano che sarà preso in considerazione si riferisce al momento successivo all’epifania dei due personaggi e presenta delle caratteristiche assai differenti che sollevano nuovi problemi nel processo di traduzione:

On the Indian carpet there fell a square of sunlight, pale red; it came and went and came – and stayed, deepened – until it shone almost golden.
“The sun’s out,” said Josephine, as though it really mattered.
A perfect fountain of bubbling notes shook from the barrel-organ, round, bright notes, carelessly scattered.

Qui la prosa diventa poetica, la lettura diventa un’esperienza sensoriale: visiva, uditiva, tattile. Il ritmo è dettato dalla graduale e illusoria apertura delle due protagoniste alla speranza. Il compito del traduttore diviene più complesso: veicolare un contenuto che è essenzialmente emotivo. Lessico, sintassi e ritmo devono interagire al fine di creare l’effetto finale voluto dall’autrice:

Sul tappeto indiano cadde un riflesso di luce solare, un quadrato rosso pallido; apparve, scomparve e riapparve – e indugiò, divenne più intenso – fino a risplendere di una luce quasi dorata.
“C’è il sole”, disse Josephine, come se fosse realmente importante.
Dall’organetto sgorgò una perfetta fontana di note gorgoglianti, note piene, allegre, che si dispersero con noncuranza.

Le problematiche evidenziate non si limitano soltanto ai testi letterari, ma sono, in diversa misura, comuni a tutte le categorie testuali. Non importa se il testo sia un messaggio pubblicitario, un saggio, l’articolo di un quotidiano o di una rivista o persino un testo specialistico, in tutti i casi una traduzione è sempre il risultato di un lavoro complesso che implica la considerazione di molteplici variabili che rendono piuttosto problematico ogni tentativo di dare una definizione precisa e esaustiva del concetto di “fedeltà al testo”. Ogni scelta in relazione ai vari livelli testuali, è dettata dalle peculiarità del testo stesso e dall’abilità e sensibilità del traduttore che si presenta come il garante di una corretta trasmissione del messaggio che il testo veicola. In conclusione, il traduttore rappresenta l’interprete del messaggio originale e colui che si assume la responsabilità di renderne il contenuto, inteso nel suo senso più ampio, fruibile ad un pubblico più vasto in possesso di un diverso codice non soltanto linguistico, ma anche culturale.

Autore dell’articolo:
Stefanina Sechi
Traduttrice EN-FR>IT
Villanova Monteleone (SS)