Yo, tú y vos (2)

 Categoria: Le lingue

Prima parte di questo articolo >

Attualmente, il “voseo” è distribuito in diverse parti del mondo di lingua ispanica, ma predomina in America Centrale, ad esclusione del Panana dove viene relegato in zone circoscritte, e nel Cono Sud. L’Argentina, il Paraguay e l’Uruguay, insieme alla Costa Rica, infatti, sono le uniche Nazioni che hanno escluso completamente l’utilizzo del pronome “tú”. Il“vos” lo ha sostituito in tutte le sue derivazioni, impiegandosi in dialoghi che implicano una certa familiarità con l’interlocutore ed in contesti in cui si è soliti utilizzare un registro relativamente informale. Tuttavia esistono regioni, ma anche singole città, in cui si registrano casi di utilizzo dei pronomi allocutivi piuttosto caotici.

Bogotà ne è un chiarissimo esempio. Nella capitale è difficile per gli stessi colombiani scegliere il pronome personale da utilizzare con una persona appena conosciuta (per uno straniero prendere questa decisione può portare all’esasperazione!). Il pronome “tú” nello spagnolo standard è la forma privilegiata per esprimere un trattamento di confidenza e familiarità, tuttavia, a Bogotà molto spesso esprime il contrario: distanza e rispetto. Sembra preferibile dare del tu al proprio datore di lavoro, ai suoceri ed agli adulti in generale. Tra i giovani invece, a prescindere dalla classe sociale, il “tuteo” (dare del tu) tra due uomini può considerarsi addirittura effeminato.

In città come Cali o Medellín, al contrario, per le strade è molto difficile ascoltare “tu”. Il “vos” è onnipresente, costituendo la “forma de tratamiento” più utilizzata. Anche a Bogotà il “vos” è diventato molto popolare negli ultimi anni. Il fenomeno di migrazione dalle zone più limitrofe del Paese verso la capitale ha  fatto giungere a Bogotà persone provenienti da diverse regioni colombiane in cui si “vosea”. In aggiunta a questo, ci sono anche persone che lo hanno adottato capricciosamente, solo per gusto per sembrare snob.Per dimostrare confidenza, familiarità e vicinanza, i colombiani della capitale si avvalgono del pronome “usted”, corrispondente nel resto dell’America Latina al nostro pronome personale “Lei”, che ha per scopo, quindi, quello di rendere visibili la distanza o il rispetto tra parlante e interlocutore.

Terza parte di questo articolo >

Articolo scritto da:
Ilaria Matola
Traduttrice ES>IT
San Mango Piemonte (SA)