Spagnolo lingua ufficiale negli Stati Uniti?

 Categoria: Le lingue

Come tutti sanno, a seguito della massiccia immigrazione dall’America Centrale e dall’America Latina (dove si parla prevalentemente spagnolo), questa lingua è diventata, in pratica, una seconda lingua ufficiale negli Stati Uniti. I numeri relativi al censimento del 2006 parlano da soli. Secondo i dati raccolti, gli ispanoparlanti residenti sul suolo statunitense sarebbero più di 35 milioni. Si tratta di stime da rivedere al rialzo visto che nel frattempo il fenomeno migratorio, nonostante gli sforzi fatti per contrastarlo, non si è certo arrestato.
Il tasso di crescita annuale della comunità ispanica si aggira intorno al 4%, più del triplo del tasso di crescita della popolazione mondiale.
Questi numeri fanno sì che, attualmente, gli Stati Uniti siano il sesto paese del mondo per numero di parlanti spagnolo. Vi sono più ispanoparlanti negli Stati Uniti che in Venezuela o in Colombia!
Gli esperti sostengono che, a questi ritmi, entro il 2050, più del 25% della popolazione statunitense parlerà spagnolo.

Il dibattito riguardo alla “lingua nazionale” è aperto e siamo certi continuerà ad esserlo per moltissimi anni ancora. È molto probabile che in Stati a forte concentrazione ispanica (come la California o la Florida) si arriverà presto al bilinguismo.
La televisione, le riviste e i mezzi d’informazione in genere, già oggi offrono versioni tradotte per raggiungere un pubblico più vasto. Le multinazionali come McDonalds e la Coca-Cola spendono milioni di euro per tradurre e localizzare le campagne pubblicitarie e fare in modo che arrivino anche agli ispanici. Persino il presidente Barack Obama pronuncia i suoi discorsi anche in spagnolo.
In questo scenario, i traduttori spagnolo-inglese e inglese-spagnolo che risiedono negli States (e, perché no, anche i traduttori residenti all’estero) possono stare tranquilli: negli anni a venire a loro il lavoro non mancherà di certo. Le traduzioni, sia formali che informali, rappresentano infatti un business in fortissima crescita negli Stati Uniti e conitinueranno ad esserlo a lungo.