Sette dritte per imparare l’inglese (3)

 Categoria: Le lingue

< Seconda parte di questo articolo

6 – Stabilisci degli obiettivi
Hai scelto un settore linguistico specifico e vuoi approfondirlo. Stabilire degli obiettivi per imparare il linguaggio di quel settore può esserti d’aiuto. Per esempio, se vuoi andare a fare shopping in un paese di lingua inglese, avrai bisogno di conoscere frasi come “dove sono i camerini?” o “posso pagare con la carta di credito?”.

Dritta: tieni un diario in cui scrivere cosa vorresti imparare in sette giorni. Alla fine della settimana, controlla se hai raggiunto l’obiettivo.

7 – E non dimenticare di divertirti!
Essere un principiante non è per niente facile. Basta poco per sentirsi inadeguati e frustrati. Spesso ci sono persone che provano a imparare l’inglese, ma che poi ci rinunciano subito perché si sentono scoraggiate. Bisogna rendere divertenti le ore di studio. Se al processo di apprendimento vengono associate sensazioni positive, allora sarà tutto molto più semplice.

Dritta: se fai errori, ridi! La cosa importante è divertirsi e riprovarci.

Imparare l’inglese non è una passeggiata. È difficile e impegnativo. Tuttavia, sono convinta che potersi esprimere in una lingua straniera è una delle sfide più emozionanti e significative che ci siano. Ciò che si prova quando gli altri capiscono quello che dici, è semplicemente straordinario. Ma alla fine, cosa è successo a Maria? Beh, dopo un paio di mesi durante i quali ha frequentato il mio corso di inglese, e ha seguito tutte queste dritte, è diventata molto più sicura di sé. Adesso riesce a capire le cose fondamentali quando la gente le parla in inglese riguardo a temi come la famiglia, il lavoro e i viaggi. È in grado di descrivere esperienze ed eventi del passato, la sua routine e i progetti futuri. E, cosa più importante di tutte, si è trasferita a Londra dove ha trovato l’amore.

In bocca al lupo a tutti voi, cari principianti!

Fonte: articolo scritto da Larissa Albano e pubblicato il 2 giugno 2017 sulla rivista online Voices Magazine del British Council

Traduzione a cura di:
Clizia Rocchi
Traduttrice ES-EN>IT
Cesena