L’apprendimento contemporaneo di più lingue

 Categoria: Le lingue

Imparare più lingue romanze contemporaneamente (francese, italiano, spagnolo, portoghese) può sembrare più semplice dato che sono simili tra loro, ma in realtà, si corre un rischio più alto di confonderle.

Se non avete una forte predisposizione per categorizzarle in modo distinto nella vostra mente, fareste meglio a studiare, contemporaneamente, lingue che siano molto diverse tra loro. Valutate l’idea di prendere lezioni di giapponese, coreano, tedesco o russo e di una lingua romanza. Ci saranno molte meno probabilità di confonderle.

Se siete interessati ad apprendere lingue molto simili tra loro, trovate delle strategie per separarle nella vostra mente. Quando studiate, esercitatevi sul vostro accento in modo da avere una pronuncia diversa per le parole di ogni lingua.

Esercitatevi spesso nella conversazione
È molto diverso imparare le regole di una lingua e usarle effettivamente in una conversazione. Se volete diventare bravi a parlare una lingua, avete bisogno di praticarla dialogando. Significa uscire e parlare a persone reali.

Significherà anche tartagliare un po’ durante la conversazione e fare degli errori. Nel vostro primo tentativo di parlare una lingua nuova, risulterete goffi, proprio come quando avete iniziato a parlare la vostra lingua madre. La persona con la quale parlate potrà avere difficoltà a comprendere tutto quello che state cercando di dire se usate un espressione o un tempo sbagliato. Siate pronti a ricevere correzioni (gentili o poco gentili) durante una conversazione. È tutto nella norma.

Incominciate parlando lentamente e di proposito. Prendetevi del tempo per pensare alla parola che state cercando, nella lingua giusta, invece di sostituirla con quella di una lingua a voi familiare. L’altra persona aspetterà che finiate il concetto e potrà, addirittura, aiutarvi a trovare la parola giusta se le chiederete aiuto.

Pensate nella nuova lingua
Quando si studia una nuova lingua, si inizia dalle parole della propria lingua d’origine e le si traduce in quella nuova. Dopo un po’ di tempo, bisognerebbe adottare la strategia di pensare nella lingua nuova e non tradurre più in questa maniera. Se vorrete evitare di confondere le lingue, dovete iniziare a pensare nella nuova lingua.
Il vostro accento, il modo in cui fate uscire i suoni quando formate le parole, e addirittura la vostra personalità, dovrebbero cambiare quando usate una lingua straniera. Siate consapevoli di come dovreste pronunciare le parole nella vostra nuova lingua. Se avete bisogno di fare alcuni esercizi di riscaldamento per preparare la vostra bocca e la vostra lingua all’esposizione durante le lezioni di lingua, fateli. Questo è un modo di prendere confidenza con la nuova lingua. Più la praticate, e meno la confonderete con quelle che già conoscete.

Quando parlate una lingua straniera, non è necessario essere perfettamente bilingue per parlare come un madrelingua. Non preoccupatevi di avere un accento perfetto quando usate la vostra “nuova “ lingua. Nemmeno i madrelingua usano sempre il tempo o l’espressione giusti. Più che altro, cerchiamo in tutti i modi di farci capire o l’altra persona chiederà più informazioni. Man mano che acquisite più confidenza nell’uso della lingua, coglierete le sfumature, vi sentirete più sicuri e i contrattempi del confondere le lingue, saranno meno frequenti.

Fonte: articolo scritto da Sherlyl Thompson e pubblicato sul blog Omniglot

Traduzione a cura di:
Milena Pasquinelli
Traduttrice freelance
Rimini