Internazionalizzazione e localizzazione (2)

 Categoria: Attività correlate alla traduzione

I processi di internazionalizzazione e localizzazione vengono applicati in moltissimi campi. I principali sono:

- la traduzione linguistica.
- le immagini, i colori, i simboli, l’estetica in generale: questioni relative all’adeguatezza culturale e alla facilità di comprensione
- gli usi, i costumi e le tradizioni locali
- i valori culturali
- il contesto sociale
- la legislazione in generale
- il formato della data e dell’ora, ivi compreso l’utilizzo di calendari e fusi orari differenti (in ambienti internazionalizzati definiti UTC)
- le misure e la valuta
- i nomi, i documenti d’identità, i titoli, i numeri di telefono, gli indirizzi e i codici postali
- i trasporti. Basti pensare ai paesi bilingui in cui la segnaletica è espressa in due idiomi oppure ai paesi in cui si guida sulla parte sinistra della carreggiata e i veicoli vengono pertanto fabbricati con i comandi sulla parte destra dell’abitacolo.

Per semplicità abbiamo separato i vari campi di applicazione, considerando la traduzione linguistica come un campo a sé stante. Tuttavia, come abbiamo più volte avuto modo di sottolineare, una buona traduzione non può limitarsi alla mera trasposizione di una serie di parole da una lingua ad un’altra ma deve tenere in considerazione tutti gli aspetti sopra elencati, non come fossero compartimenti stagni ma come parte di un unico blocco.
Visto che la traduzione linguistica è ovviamente il campo che ci riguarda più da vicino ci sembra opportuno aggiungere altri aspetti strettamente legati ad essa in cui intervengono i processi di internazionalizzazione e localizzazione.
Fra essi ricordiamo: alfabeti diversi, metodi di scrittura diversi (da sinistra verso destra e viceversa oppure dall’alto verso il basso), sistemi diversi di numerazione, metodi di ordinamento degli elenchi diversi.
Grande importanza rivestono inoltre il parlato (audio), i sottotitoli nei prodotti multimediali e le rappresentazioni grafiche di testo (immagini contenenti testo, materiale stampato).
Quando si tratta di testi in formato digitale occorre infine tenere in seria considerazione la codifica dei caratteri. Unicode è il sistema attualmente più utilizzato per risolvere molti dei problemi legati a quest’aspetto.