L’importanza di specializzarsi (2)

 Categoria: Agenzie di traduzione

< Prima parte di questo articolo

Interessi personali
Probabilmente il modo più gratificante per specializzarci in un determinato settore è fare del proprio hobby la propria specializzazione nel campo della traduzione. Nel mio caso, i ristoranti, la buona tavola e tutto ciò che ha a che fare con la gastronomia sono sempre stati parte della mia vita. La passione per la cucina è qualcosa che ho ereditato dalla mia famiglia. Al momento di sfogliare un giornale, le sezioni della domenica dedicate alla gastronomia sono sempre il mio primo obiettivo e nei momenti liberi mi diverto immensamente a preparare ricette elaborate. Ecco perché, dal mio punto di vista, era evidente che se c’era un tema su cui mi sarebbe piaciuto concentrare la mia carriera di traduttrice questo era la gastronomia.

Durante gli anni del liceo e in alcuni periodi dell’università, ho conciliato i miei studi con diversi lavori in ristoranti e bar. Il fatto di aver lavorato per svariati anni in questo settore mi ha trasmesso una conoscenza generale sul funzionamento di un ristorante (nulla che mi permettesse di aprire un ristorante per conto mio) ma che mi ha permesso invece di acquisire un ampio vocabolario riguardante la gestione e l’organizzazione di un’attività ristorativa.

Nel 2011 ho preso la decisione di dare risalto a questo aspetto della mia vita professionale iscrivendomi a un master in giornalismo gastronomico e nutrizionale. Questo mi ha permesso, non solo di acquisire un’ampia conoscenza sull’argomento, ma anche di tessere una preziosa rete di contatti nel mondo gastronomico.

L’ultimo aspetto da prendere in considerazione al momento di specializzarsi è dirigersi nel modo giusto ai nostri clienti a seconda del settore da cui provengono. Nel mio caso, oltre al mio sito web (NachTeectraductores) ho deciso di aprire un sito web dedicato esclusivamente ai miei servizi di traduzione culinaria. Come noterete, l’aspetto dei due siti è completamente diverso, il primo ha un aspetto serio e aziendale, mentre il secondo è più caldo e restituisce l’immagine grafica tipica di un ristorante di alta classe.

Fonte: Articolo pubblicato il 30 marzo 2015 sul blog dell’agenzia NachTee

Traduzione a cura di:
Claudia Di Rubbo
Interprete e Traduttrice freelance IT-ES-FR
Forlì